Posizione del M5S Molise sul ritardo della proclamazione del nuovo Consiglio Regionale

Legalità, rispetto delle regole, rispetto della legge; in un paese che si professa democratico questi principi, seguiti da azioni che li legittimano, dovrebbero essere scontati ma la storia della repubblica italiana  è piena di vicende che dimostrano l’esatto contrario. Provando a guardare nello specifico della nostra realtà, all’interno dei nostri confini regionali, le cose non sembrano cambiare più di tanto.

Noi del MoVimento 5 Stelle Molise vogliamo evidenziare che a tre settimane dal voto, i cittadini hanno il diritto di conoscere chi sia il presidente della regione e i consiglieri.

Tutti i buoni propositi, che hanno fatto da madrina nelle varie campagne elettorali, meritano risposte immediate attraverso il lavoro di un consiglio regionale e di una giunta. E’ evidente che se ad oggi ancora non si è in grado di augurare buon lavoro alle persone, beneficiarie della fiducia dei molisani, che andranno a ricoprire i vari ruoli in regione, qualcosa non ha funzionato. Senza entrare nel merito delle vicende, alcune delle quali a dir poco singolari, che si stanno susseguendo in questo periodo post-elettorale, crediamo sia inconcepibile che in una regione piccola come la nostra lo spoglio di duecentomila schede impieghi più di dodici ore, che durante questa fase, nell’era di internet, non si abbiano notizie in tempo reale dai seggi, che si mobilitino cariche istituzionali quali senatori. Davvero imbarazzante l’immagine del Molise a livello nazionale se si è giunti a dover sollecitare l’intervento del Presidente della Repubblica.

Il nostro auspicio è che si faccia tesoro di questi avvenimenti per evitare in futuro il loro ripetersi. Nella massima fiducia e confidando nell’assoluta trasparenza del lavoro degli organi preposti al controllo delle procedure post-elettorali, ci auguriamo di vedere quanto prima il Consiglio Regionale al lavoro. Ribadiamo che, anche dall’esterno, ci adopereremo per il bene dei cittadini dando la piena disponibilità alla collaborazione con le istituzioni, sui vari temi di carattere locale, provinciale e regionale, mettendo in campo idee frutto delle conoscenze di ogni cittadino del MoVimento.

 Precedente

Una nuova discarica regionale? Una vera e propria sconfitta per la comunità

 Successivo

Crollano le chiacchiere