Dalla piazza al corso: l’insostenibile mobilità di Big Gino!

(dalle 18 alle 7 non si parcheggia, dalle 7 alle 18 si parcheggia e si transita!)Piazza Pepe, Campobasso, ore 10,45 di una soleggiata mattinata di fine febbraio, il comitato cittadino che richiede il ripristino dell’isola pedonale antistante la cattedrale della città, e del quale è parte anche il gruppo cittadino del moVimento 5 stelle, tiene una conferenza stampa in cui promuove la raccolta firme che sta partendo per richiedere la chiusura al traffico della piazza e per sollecitare l’amministrazione ad attuare un piano di mobilità sostenibile per il capoluogo regionale.

Corso Vittorio Emanuele, Campobasso, ore 11,00 della stessa soleggiata mattinata di fine febbraio, un vigile urbano ricopre con un sacco nero il divieto di transito veicolare e aggiunge un eloquente cartello (quello in foto) che indica le fasce orarie in cui è consentito il parcheggio lungo il corso e che di conseguenza sancisce la riapertura al traffico della principale strada cittadina: questa la risposta dell’amministrazione comunale alle richieste del comitato!

Un commento su “Dalla piazza al corso: l’insostenibile mobilità di Big Gino!”

I commenti sono chiusi

 Precedente

Iorio dimettiti!!!

 Successivo

Questa TAV non s'ha da fare...