Blog
TwitterRssFacebook
Menù

Pubblicato da il 13 Mar, 2012 in Comunicati, Democrazia Diretta, Termoli e basso Molise |

COSIB…..L’amore (ri)sboccia con la primavera

COSIB…..L’amore (ri)sboccia con la primavera

L’ennesima decisione che ha portato Termoli ad essere declassata, dal rating Regionale,a B-, ha scatenato l’ira funesta del primo coinquilino di via Sannitica 5. Si apprende infatti dai giornali* che il sindaco di Termoli ha deciso, insieme ai capogruppo della maggioranza, di far uscire il comune dal COSIB.

Stiamo parlando dello stessa persona ??? Ci sono state nuove elezioni e non ci hanno detto niente???

Non capiamo come questo sia potuto accadere, perché a noi risulta** che ‘qualcuno’, quest’autunno, incalzato sulla questione COSIB (la Provincia rappresentata dal nuovo Presidente De Matteis aveva appena ritirato il ricorso al TAR, a suo tempo presentato dall’ex Presidente D’Ascanio per l’affair Mascio), dichiarava : “che si vinca o che si perda a me non interessa più di tanto” e ancora “Mi interessa poco a questo punto, Questa storia non mi appassiona più. All’epoca feci ricorso per una questione di merito, perché ritenevo, come ora, che la presidenza spetti a Termoli. Ma a questo punto penso che chiunque vinca, resti in carica per pochi mesi. Il presidente Iorio ha assicurato che la riforma dei consorzi industriali è una delle priorità del suo terzo mandato. Sono sicuro che manterrà la promessa”.

Chi sara’ stato mai a fare queste dichiarazioni???
Sindaco Di Brino, ma e’ stato lei !!! Si si proprio lei !!! (sa, ci siamo dovuti informare bene perché non siamo abituati a certe prese di posizione da parte sua, il rischio di sbagliarsi era alto).
Appurato* che e’ stato lei a fare queste dichiarazioni, ci consenta una domanda:
visto che le promesse del Presidente (?) Iorio ( a proposito, un commento sulla questione condanna lo gradiremmo) non sono state mantenute, vorremmo sapere, ma adesso cosa ha intenzione di fare oltre ad uscire dal COSIB ? Brandirà la spada come il leggendario Conte Oliviero da Termoli e partira’ per le crociate contro il Saraceno?
A dire il vero, più che Oliviero da Termoli, sembra il fedele Sancho Panza che segue Don Chisciotte, speranzoso di ricevere la ricompensa promessa dal cavaliere errante. Sindaco ma ancora non l’ha capito che “il brodetto se lo sono aggiustato” e se lo sono anche mangiato con gusto (lei e’ Termolese, quindi capirà cosa vuol dire questa frase)?

Davvero lei pensa, con il suo gesto, di aver dato un segnale forte a chi di dovere uscendo dal COSIB? Davvero crede che a Campobasso si strapperanno i capelli per la disperazione, dopo aver appreso della vostra ( a quanto pare eravate un bel gruppo nutrito ) decisione? Dica la verità, è stata colpa della primavera termolese, che con i suoi profumi, le ha inebriato la mente e le ha fatto tornare l’amore per il COSIB. Invece di decidere tutto nelle segrete stanze, noi del MoVimento 5 stelle Molise ci aspettiamo la convocazione di un’assemblea, in cui faccia mea culpa per non aver proseguito nel ricorso quando ne aveva l’opportunità e in cui decida insieme ai cittadini di Termoli la strada da intraprendere.

Il modello in cui pochi decidono per tutti sta per andare in pensione, noi siamo per la democrazia diretta! * Fonte Primonumero

** Fonte Primonumero