Blog
TwitterRssFacebook
Menù

Pubblicato da il 4 Feb, 2013 in Democrazia Diretta, Novità, Zero privilegi |

Per scrivere il nostro futuro

Per scrivere il nostro futuro

In un panorama politico dominato dal più totale grigiore, senza nuove idee, senza strategie, dove basta dire zeroprivilegi e diventi subito il secondo partito, noi possiamo vincere perché abbiamo idee politiche forti.
Abbassare le tasse, abolire l’Irap, incentivare l’occupazione, aiutare le imprese, fare una legge anti-corruzione, fare una nuova legge elettorale sono provvedimenti a breve termine improrogabili, ma non sono sufficienti a garantirci un futuro degno di essere vissuto.
Le idee forti sono quelle per le quali ci siamo avvicinati al moVimento, idee che vanno ad incidere sulla struttura della politica, della società e dell’economia. Sono idee che rendono il cittadino protagonista e che lo spingono a partecipare per contribuire al bene comune. Sono idee che determinano trasformazioni per le quali ti svegli la mattina e fai cose diverse.

La democrazia diretta ti cambia la vita, ti svegli la mattina e pensi: devo assolutamente, oggi, all’assemblea dei cittadini, proporre la mia strategia per passare subito alla gestione pubblica dell’acqua.
Azzerare la disoccupazione da subito riformando il mercato del lavoro rendendolo perfettamente meritocratico e garantendo a tutti i cittadini un reddito e un patrimonio di cittadinanza e contemporaneamente garantire ai datori di lavoro la più grande libertà di scegliere, anche in ambiente statale, con chi lavorare, ti cambia la vita: se hai un lavoro ti svegli la mattina con piglio diverso, se sai che se non rendi al massimo potrai spendere la tua professionalità in altri settori. Ma sai anche che comunque vada hai la garanzia di un reddito a cui hai diritto come cittadino. Se invece non hai un lavoro ti svegli la mattina certo che lo troverai in base ai tuoi meriti. Se sei un imprenditore ti svegli la mattina sapendo che lavorerai sempre con collaboratori motivati ed efficienti. Se sei un funzionario di un ufficio pubblico regionale ti svegli la mattina felice perché oggi inizia la formazione degli impiegati che hai scelto tu personalmente per riuscire a garantire gli standard di produttività richiesti dall’assessorato. Se sei un assessore ti svegli la mattina un po’ preoccupato perché se non raggiungi entro domani l’obiettivo fissato dal sindaco sarai assegnato ad altro incarico. Se sei un sindaco ti svegli la mattina preoccupatissimo perché se non riesci a raggiungere i risultati promessi entro il semestre dovrai dimetterti come promesso ai cittadini.

Togliere privilegi a tutti coloro che li hanno (al politico corrotto, al corruttore,  a Berlusconi, alle banche, alla casta, all’evasore fiscale) ti cambia la vita: ti svegli la mattina felice di vivere in un mondo equo, dove ognuno ha quello che merita.
Togliere ogni aiuto di stato e dare quei soldi direttamente ai cittadini ti cambia la vita. Ti svegli la mattina felice di poter usare TU i soldi che prima sovvenzionavano i privilegi dei politici, le spese militari, le grandi opere, le aziende improduttive. Sei TU a scegliere in quale direzione vuoi che vada il consumo, sei TU a scegliere il MODELLO DI SVILUPPO.