La Primavera Molisana

La casta politica comincia suo malgrado a piegarsi al comune sentire dei cittadini, avvertendone sempre più il fiato sul collo grazie anche a internet, in cui il MoVimento 5 Stelle ha uno dei suoi punti di forza.
Il recente, pur parziale, maquillage delle liste dei candidati alle elezioni politiche nazionali realizzato dai principali partiti sembra, infatti, segnare l’inizio di una svolta per il Paese.

Sulla rete viaggiano velocemente tra milioni di persone le informazioni sull’operato dei politici, sulla rete si forma e si diffonde capillarmente il conseguente feed-back dei cittadini, che anche la casta riceve e non può più ignorare, facendone, mal volentieri, linea di indirizzo.

In questo modo, i cittadini cominciano finalmente a riappropriarsi del potere di governo che appartiene loro per definizione.
Ed il virus della sovranità popolare sembra particolarmente contagioso!
Anche nel nostro Molise i cittadini, da sudditi passivi della ristretta casta tradizionalmente regnante, si stanno trasformando in attivi protagonisti.
Oltre cinquemila molisani – un’enormità per una regione di poco più di 300.000 abitanti – sono passati all’azione firmando per un assetto di un Reparto del più grande ospedale regionale che ritengono essere più funzionale all’interesse delle pazienti.
Cinquemila persone hanno abbandonato la platea degli spettatori per salire sul palco da attori, per rendersi finalmente artefici diretti del proprio destino.

Leggere sui giornali locali le affermazioni dei politici che, costernati di fronte a questa iniziativa, dichiarano di non poterla di certo ignorare, è impressionante!
La forza di noi cittadini è travolgente: se ci muoviamo, non c’è argine di resistenza che possa contenerci.
Smettiamola una buona volta di dare mandato ad agenti che non rappresentano i nostri interessi!
Continuiamo nel cammino appena iniziato e partecipiamo direttamente ed attivamente al rinnovamento del nostro Paese, della nostra regione, dei nostri comuni!
Interveniamo personalmente per gestire la cosa pubblica nell’interesse e per il benessere non di pochi, ma di tutti!

E la nostra primavera, finalmente iniziata, sboccerà prima o poi nell’estate piena dei nostri figli!

Giuseppe  Bramante

 Precedente

Per scrivere il nostro futuro

 Successivo

Rappresentanti di lista cercasi