Blog
TwitterRssFacebook
Menù

Pubblicato da il 12 Feb, 2013 in Elezioni regionali, Eventi |

Lettera ai cittadini dallo Tsunamitour Molise

Lettera ai cittadini dallo Tsunamitour Molise

La tappa dello tsunami tour si avvicina.

L’evento del 20 Febbraio coinvolgerà tutti i cittadini in una grande festa democratica per dare voce alla nostra voglia di cambiamento. In attesa dell’evento stiamo incontrando i molisani in tutti i comuni del Molise. Oggi saremo a Montelongo alle 16:00 e Montorio dei Frentani alle 18:00.
Bonefro, Rotello Rotello, Petrella Tifernina il 14 febbraio, Guardiaregia e Montenero di Bisaccia il 15 febbraio. Visita la pagina del calendario per rimanere aggiornato su tutti gli eventi in Molise.

Ci si lamenta sempre più spesso dell’immobilismo e dell’inerzia economica e sociale che caratterizza l’area del Matese. Si sente parlare di decadenza commerciale e urbanistica dei suoi comuni. Della mancanza di scuole, di infrastrutture viarie, agricole ed industriali efficienti e necessarie per il rilancio del territorio, di impianti sportivi, di adeguati spazi culturali e ricreativi a servizio dell’intera popolazione.

Siamo convinti che per l’area del Matese c’è ancora qualcosa per cui valga la pena spendersi. Ma dobbiamo chiederci se questo buono rappresenta un capitale da valorizzare oppure se vogliamo semplicemente abbandonarlo, lasciando in eredità alle future generazioni un territorio irrimediabilmente sconfitto. Sappiamo delle tante infrastrutture realizzate nell’area, senza poterle utilizzare, abbandonate e irrecuperabili; sappiamo della quantità di denaro pubblico sperperato per realizzarle e chi c’è dietro.

L’area del Matese ha visto la sua classe dirigente sempre più risucchiata e integrata nella macchina del potere regionale che ha assistito impotente allo svuotamento dei servizi, alla crisi delle attività produttive e di quelle agricole e commerciali.

Noi invece siamo certi che questo territorio possiede ancora energia, intelletto e conoscenza per fermare lo scivolamento verso il basso, per rilanciare il merito, l’efficienza, lo spirito solidale e farli diventare punti di forza. E ciò possiamo farlo solo se staremo insieme, non con l’anti-politica, ma con la buona politica, che nella sua accezione più pura non significa altro che progetto per la città, idee per il suo destino.

La popolazione del Matese deve riflettere a voce alta sull’invadenza della vecchia politica regionale nei suoi circuiti vitali e deve tornare ad affermare con forza il valore del merito, senza piegarsi ad un conformismo che mina alle radici il suo stesso futuro. Siamo in tantissimi a pensarla in questo modo. Tanti sono già con noi per denunciare la necessità di ricominciare. È necessario che questa parte buona e nascosta emerga, creando le premesse per una rivoluzione del buon cittadino, seminando qualcosa di diverso dalla caccia al consenso elettorale. Il compito che ci assumiamo come MoVimento 5 Stelle è dare esempi imitabili, aiutare i giovani a prendere in mano il futuro, a diventare finalmente protagonisti nel loro territorio, assumendosene anche le responsabilità. Il punto di vista diverso del nostro MoVimento consiste nella capacità di agire al di là dell’oggi e dei nostri interessi personali, immaginando e lavorando per il benessere della comunità nella quale vivranno i nostri figli e nipoti.

Movimento 5 stelleParliamo meno di crisi e più di progetti. Proviamo a proporre delle alternative e a calamitare attorno a qualche idea forte tanta gente di questo territorio; le libere associazioni  di cittadini che producono cultura, ricchezza, talenti, solidarietà. Abbiamo bisogno di scuole, piscine, acquedotti, infrastrutture e una pianificazione attenta e puntuale delle risorse del territorio. Abbiamo bisogno di uomini seri che sappiano guardare lontano. Cominciare a pensare ”cosa posso fare io per il Molise?”.

E diamo anche qualche segnale di svolta. Daremo voce alle istanze dei cittadini, mediante gli strumenti della democrazia diretta. Ci sono nel Matese risorse naturali e paesaggistiche da valorizzare e luoghi che meritano più attenzione e cura.

Il MoVimento 5 stelle richiede un impegno. Liberiamoci dalla rassegnazione, ricostruiamo insieme un territorio vivo, aperto, creativo, alternativo, coraggioso e innovativo. Liberiamoci della signoria delle locali famiglie di politicanti, che da decenni ci dominano, e dal peso del potere e dell’interesse personale che qui hanno imposto. Arrestiamo questa deriva. Se non ce la faremo ci sarà il rischio della resa. Abbiamo il coraggio di immaginare l’alternativa: è la nostra più grande risorsa.

Informati
www.molise5stelle.it

Contattaci
[email protected]

Partecipa
www.meetup.com/movimentomolise