Blog
TwitterRssFacebook
Menù

Pubblicato da il 19 Giu, 2013 in Comunicati |

Leva e il senso dell’emergenza

Leva e il senso dell’emergenza

Ancora una volta ci vediamo costretti a rispondere all’ennesima dichiarazione pesante e strumentalmente distante dalla verità volta a delegittimare l’operato del Movimento 5 Stelle, come accaduto oggi: protagonista l’Onorevole Danilo Leva.

Vero quanto afferma il deputato Leva che il cosiddetto “decreto emergenze” prevede, tra gli altri, l’importante sblocco di 15 milioni di euro necessari per liquidare le imprese che vantano crediti per i lavori post terremoto in Molise, ma omette un aspetto importante, ossia la pessima abitudine di mettere insieme provvedimenti che non c’entrano niente l’uno con l’altro, paventando tra l’altro un’urgenza che è davvero imbarazzante da sostenere in alcuni casi. Di fianco a provvedimenti importanti come per l’appunto quelli legati alle emergenze post-sisma in Emilia, Abruzzo e Molise, sono stati posti in essere, ad esempio, iniziative per il mantenimento di opere come la TAV Torino-Lione, per la realizzazione, in deroga ad ogni vincolo ambientale, di nuove discariche ed impianti di incenerimento per far fronte all’emergenza rifiuti in Campania, o per il sostegno alla realizzazione di un evento come l’EXPO 2015 di Milano di cui davvero tutto il Paese non sente l’esigenza.

Bisogna capire che se c’è urgenza in Parlamento si dovrebbe lavorare anche sabato e domenica per discutere gli emendamenti proposti, altrimenti si svilisce completamente il senso di democrazia e il ruolo dell’Assemblea parlamentare viene sempre più relegato a mero strumento di ratifica dei provvedimenti Governativi: è inaccettabile far passare l’ampliamento di una discarica come una misura di tutela ambientale e metterla per giunta sullo stesso piano dell’emergenza post-sisma.

Ma ancora più inaccettabile è far passare per “ostruzionismo”, addirittura imputando ai nostri Parlamentari una “responsabilità che rischia di colpire direttamente il Molise”, la semplice volontà del Movimento 5 Stelle di proporre degli emendamenti ad un provvedimento che, come dicevamo prima, contiene tutto e il contrario di tutto! Infine quello che l’Onorevole Leva chiama “senso di responsabilità del Partito Democratico e delle altre forze politiche presenti in Parlamento” noi lo chiamiamo INCIUCIO!