Cittadini non vi ammalate e non vi fate male, riguardatevi!!!

A seguito dell’ennesima segnalazione in merito alla ciclica e già purtroppo nota situazione del Pronto Soccorso dell’ospedale “A. Cardarelli” di Campobasso, ci sentiamo in dovere di ricordare quanto già denunciato in un precedente articolo (Meno male che la salute ci assiste!!)
La cronica carenza di personale, in concomitanza con le ferie estive, assume la dimensione del vero e proprio disservizio in quanto, secondo le segnalazioni ricevute, pare che molti turni, in particolare quelli notturni, siano coperti da un solo medico.

È davvero inaccettabile in quanto l’ospedale di Campobasso sta sempre più rivestendo il ruolo di centro di riferimento regionale e ci risulta non siano pochi i pazienti provenienti dalle regioni limitrofe per cui non riteniamo appropriata la presenza di una sola unità medica in un DEA di secondo livello. A tal proposito saremmo curiosi di sapere quanti sono i medici in servizio per ogni turno negli ospedali di Termoli e Isernia, entrambi DEA di primo livello.

In questa particolare circostanza ci sembra giusto sostenere il personale medico del Pronto Soccorso che si trova ad affrontare turni molto pesanti, senza il supporto di un collega, senza ripartizione del carico di lavoro e senza la possibilità di effettuare anche quella minima pausa, prevista dalla normativa, al fine di evitare gli errori connessi a stanchezza e deconcentrazione.
Ci sembra altrettanto doveroso segnalare la pericolosità e la possibilità di risvolti medico-legali molto negativi che potrebbero derivare da tale carenza qualora ci fosse un iper-afflusso di utenti o la presenza di diversi casi critici in contemporanea.

Come sempre, però, la nostra attenzione è rivolta ai cittadini, vittime incolpevoli dell’impoverimento della Sanità Pubblica, utenti dei servizi pubblici i quali troppo spesso pagano il pesante dazio di scelte politiche e aziendali sbagliate, che in questo caso si concretizzano in tempi di attesa lunghi e minore attenzione da parte di un unico medico costretto ad occuparsi di un numero di malati davvero troppo elevato per una sola persona!!!
Restiamo in attesa di provvedimenti urgenti da parte della direzione della nostra Azienda Sanitaria Regionale, il cui operato resta sotto il nostro occhio vigile e attento, di cui renderemo conto all’intera cittadinanza.
Ci sentiamo, infine, di dare un consiglio ai cittadini: dato che quel servizio che dovrebbe essere garantito a tutela del diritto costituzionale e inalienabile alla salute, soprattutto in emergenza, viaggia a regime ridotto…non vi ammalate e non vi fate male, riguardatevi!!!

2 pensieri riguardo “Cittadini non vi ammalate e non vi fate male, riguardatevi!!!”

  1. Già, ma i politici – loro – se si ammalano o si fanno male magari li portano in Svizzera negli ospedali di lusso con l’elicottero, a spese nostre vero?

I commenti sono chiusi

 Precedente

"Un occhio sull'opera pubblica" Vol.I Fondovalle Verrino km. 9+900

 Successivo

Casta, ma quanto ci Costi? - Martedì 6 agosto, ore 09.30, 'Indignazione Day' presso il Consiglio Regionale del Molise