“Un occhio sull’opera pubblica” Vol.I Fondovalle Verrino km. 9+900

Uno dei principali obiettivi che il MoVimento 5 Stelle si è posto all’atto delle candidature è  quello di entrare nelle “stanze dei bottoni” e fare luce  su ciò che accade, su tutto ciò che accade: notoriamente siamo cittadini che mantengono le promesse e per questo abbiamo deciso di dar vita ad una iniziativa da noi battezzata “un occhio sull’opera pubblica”.

Sostanzialmente, vogliamo vederci chiaro in materia di opere pubbliche, in tema di appalti e, in generale, su tutto quanto fa muovere un grosso flusso di denaro a livello regionale: ora che siamo tra queste mura, possiamo e dobbiamo farlo! Reperiremo informazioni attraverso interrogazioni, mozioni, accessi agli atti e tutto quanto possa essere utile al conseguimento di tale obiettivo.

Nonostante il D.Lgs. 33/2013 titolato:  “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicita’, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.” preveda la pubblicazione on-line di tutti gli atti con cui le  amministrazioni gestiscono denaro pubblico – soprattutto se dietro sollecito di qualsiasi cittadino – spesso e volentieri questa norma è disattesa.

Il MoVimento 5 Stelle, quindi, vuole intraprendere una vera e propria “battaglia campale” sulla trasparenza: tuttavia, per condurre le “battaglie” c’è bisogno di soldati ed in questo caso i “soldati” dobbiamo essere tutti noi cittadini attenti e vigili su ciò che ci circonda.

Il primo capitolo di questa “indagine pro trasparenza” è stato scritto lo scorso 18 luglio, quando abbiamo presentato una formale interrogazione, ex. art. 85 del regolamento interno del Consiglio regionale, diretta al Presidente Frattura e all’Assessore Pierpaolo Nagni, avente ad oggetto: “Informazioni circa lavori di mitigazione a seguito di eventi franosi, sulla “strada provinciale fondovalle Verrino”  al km 9+900”.

Molti cittadini dell’ Alto Molise,  passando sotto la Fondovalle Verrino al km 9+900 (prima del bivio di Santa Lucia), si saranno chiesti: “ma la frana la stanno rimuovendo o la stanno cercando?” (parafrasando il comico napoletano Alessandro Siani). I lavori di mitigazione vanno avanti da molto tempo e, transitando sulla strada provinciale, si può notare un continuo alternarsi di ruspe e camion: ma, ci chiediamo, quando termineranno i lavori? Quanto ci sono costati fin ora? Quanto ci costeranno a consuntivo?

Alla luce di tutto ciò e dietro segnalazione degli attivi del MoVimento 5 Stelle di Agnone,abbiamo pertanto formalmente interrogato i suddetti organi su:

  • storico dei lavori a partire dall’evento franoso ad oggi;
  • importi dei lavori, dal verificarsi dell’evento franoso ad oggi;
  • contratti di appalto o di ogni altro tipo stipulati in merito e relativa caratteristiche (a corpo, a misura, ecc.);
  • eventuali eventi interruttivi dei lavori e relativi costi (fermo macchine, noleggio);
  • data prevista di fine dei lavori;
  • SAL (stati avanzamento lavori) liquidati a tutt’oggi con relativi certificati;
  • Spesa complessiva prevista per i lavori.

La richiesta è stata protocollata lo scorso 18/07/2013 e restiamo in attesa della risposta, che, per regolamento interno, dovrebbe pervenire entro quindici giorni: tuttavia, dato il periodo feriale imminente, pensiamo che solo a settembre avremo risposte, che renderemo  naturalmente pubbliche.

Questa campagna continuerà con altre iniziative, restate sintonizzati!

Citando Beppe Grillo: “Loro non si arrendono mai (ma gli conviene?)! Noi neppure!”

 Precedente

Per un pugno di euro!

 Successivo

Cittadini non vi ammalate e non vi fate male, riguardatevi!!!