Albergo Diffuso: una risorsa da valorizzare

Il Molise si presenta come un territorio ricco di borghi di interesse storico e di bellezze naturalistiche incontaminate, è apprezzato anche, se non soprattutto, per il suo variegato patrimonio di tipicità agroalimentare e di eccellenze enogastronomiche che lo contraddistinguono oltre che per la significativa testimonianza della vita pastorale e agricola dei suoi abitanti che è in grado di offrire per la presenza di centinaia di chilometri di vie d’erba che lo attraversano, i Tratturi. Presenta dunque condizioni adatte a raggiungere quote importanti di mercato del turismo se riuscisse a canalizzare il bisogno di domanda legata al Made in Italy.

È in questo contesto che nasce l’“Albergo Diffuso”. Gli Alberghi Diffusi si presentano come una nuova forma di ospitalità turistica che sposa un approccio al made in Italy e che quindi punta alla valorizzazione dei prodotti tipici locali e delle tradizioni popolari.
Con l’istituzione degli Alberghi Diffusi, il MoVimento 5 Stelle risponderà all’esigenza di realizzare vari punti del proprio programma: lo sviluppo di un turismo eco-sostenibile, la valorizzazione dei nostri prodotti e quindi il km O attraverso convenzioni con produttori locali e piccoli artigiani, e lo stop al consumo del territorio ripartendo da quello che abbiamo.
Alcuni consiglieri di maggioranza e  di minoranza hanno presentato una proposta di legge in merito.

Noi del MoVimento 5 Stelle, con lo spirito che ci caratterizza che vuole appoggiare le buone idee in modo costruttivo, abbiamo deciso di non presentarne una nostra ma di lavorare in maniera costruttiva al fine di ottenere una legge che disciplini l’Albergo Diffuso in Molise senza stravolgere le indicazioni proposte dall’Associazione Alberghi Diffusi (ADI). A tal fine, sono stati coinvolti gli operatori attivi sul territorio e che sono riconosciuti dall’associazione stessa organizzando un incontro che voleva rappresentare un momento di confronto e di stimolo per una legge più condivisa possibile. Lunedì inizieranno i lavori in IV Commissione, siamo certi, così come ci è stato già dimostrato per questa proposta, che troveremo dall’altra parte Colleghi disposti a lavorare sulla legge in maniera obiettiva e nel rispetto delle caratteristiche e delle potenzialità di sviluppo che offre l’Albergo Diffuso. Al riguardo, il confronto con gli operatori è risultato determinante per acquisire più informazioni possibili confrontandole anche con la normativa vigente in altre regioni che hanno elaborato testi con la collaborazione del presidente dell’ADI. Lavoreremo e appoggeremo la proposta più vicina alle indicazioni ADI e saremo determinati nel combattere qualunque tipo di stravolgimento o accomodamento del concetto di Albergo Diffuso.


Gruppo di Lavoro Turismo 

 Precedente

Giù le mani dalla Costituzione

 Successivo

Fascicolo Sanitario Elettronico