Blog
TwitterRssFacebook
Menù

Pubblicato da il 27 Set, 2013 in Consiglio Regionale |

Termoli Jet

Termoli Jet

Oggi, presso la sezione Penale del Tribunale di Campobasso, si è tenuta davanti al Giudice dott.ssa d’Onofrio la prima udienza dell’ormai famoso caso Termoli jet. I difensori degli imputati, tra cui ricordiamo l’ex-Governatore Iorio ed altri membri della sua Giunta, hanno inizialmente sollevato quelle che tecnicamente si chiamano eccezioni preliminari al fine di ottenere un ulteriore rinvio dato che la prescrizione è ormai alle porte, insomma è come nel calcio quando mancano 2 minuti al fischio finale e il giocatore prima di fare la rimessa laterale si trattiene a tirarsi su i calzettoni: tale strategia ha funzionato tanto da ottenere un rinvio al 25 ottobre, praticamente alle porte della prescrizione, per un vizio di notifica.

Diversa, in parte, la sorte per l’ex Assessore Vitagliano dichiarato contumace (ovvero assente ingiustificato) all’odierno processo. Per lui il procedimento è andato avanti ed è grazie a questo motivo che l’Avv. Vincenzo Candigliota, legale dell’avvocatura della Regione Molise, ha potuto formalmente depositare davanti al Giudice e agli occhi attoniti dei legali difensori delle altre parti coinvolte, la costituzione di parte civile per la Regione Molise.

L’avvocato difensore di Vitagliano ha cercato in ogni modo di evitarlo sollevando varie eccezioni, ma il Giudice dopo aver ascoltato anche le motivazioni dell’attento avv. Candigliota, ha ammesso la costituzione parte civile della Regione Molise, e ha dato poi un brevissimo rinvio al 3 ottobre. In altre parole da arbitro si è avvicinato al legale di Vitagliano che era intento a sollevarsi i calzettoni e lo ha esortato a rimettere subito la palla in gioco.

Chiaramente le parti puntano al decorso del termine e alla prescrizione, ma “la partita “ è ancora tutta aperta e restiamo per il momento in attesa, orgogliosi del primo passo compiuto, ovvero la formalizzazione della costituzione parte civile della Regione Molise.

“Noi non ci arrenderemo mai”

termoli jet m5s