Blog
TwitterRssFacebook
Menù

Pubblicato da il 7 Mar, 2014 in Bilancio regionale, Economia | 3 commenti

Mozione per lo sviluppo del Molise

Mozione per lo sviluppo del Molise

Nell’attuale contesto di perdurante crisi economica, il tema centrale dell’azione di governo deve essere una ricerca costante di idee che possano favorire il rilancio produttivo e, con esso, l’occupazione.

Proprio in quest’ambito, negli anni passati la Regione Molise ha creato due società per favorire lo sviluppo e il rilancio produttivo anche attraverso la valorizzazione di nuove capacità imprenditoriali. La prima, la FinMolise, società finanziaria, interamente di proprietà della Regione, aveva lo specifico obiettivo di favorire l’accesso al credito dell’imprenditoria locale; la seconda Sviluppo Italia Molise, costituiva l’eredità lasciata da Sviluppo Italia S.p.A., allorché la Regione decideva di acquisire l’intero controllo della sezione regionale di quest’ultima società nazionale, con l’obiettivo di valutare e seguire nuovi progetti imprenditoriali, dall’ideazione alla realizzazione finale.
La complementarietà di attività delle due società partecipate dalla porterebbe, a nostro avviso, a un netto miglioramento di efficacia e di efficienza dell’azione amministrativa qualora si procedesse a integrare le due funzioni consentendo sia ai cittadini di sviluppare le proprie idee imprenditoriali sia al tessuto di imprese locali di accedere con semplicità ed immediatezza a quel know how finanziario ed economico utile a migliorare le proprie performance.

Questa idea ci ha spinto a depositare una mozione per impegnare il Presidente della Giunta regionale a promuovere l’integrazione dei servizi delle due società in house in una unica, con un conseguente recupero di margini di efficacia ed efficienza, garantendo interventi mirati alle imprese in difficoltà, e accorciando i tempi per il reperimento delle risorse finanziarie occorrenti anche per quelle imprese che volessero ampliare la propria dimensione produttiva.

Il MoVimento 5 Stelle è sempre a fianco delle imprese, motore di sviluppo della nostra regione e volano di nuova occupazione.

3 Commenti

  1. bene Federico, l’articolo tratta una problematica che dovrebbe trovare un riscontro positivo in merito ma!.. come possiamo renderci conto la politica di parte crea barriere insormontabili o muri di gomma a danno di chi ha idee e non appartiene alla loro parrocchia politica. e sai in che modo? affossando le pratiche nelle commissioni regionali, se i progetti che si sviluppano dalle idee hanno una valenza costruttiva a favore dello sviluppo e dell’occupazione, e visto che la maggiore parte dei finanziamenti sono concessi dalla comunità europea sarà lecito trovare il giusto meccanismo per bypassare la politica regionale, ed è proprio in questa direzione che da rotello ci muoveremo se non saremo ascoltati. sto alacremente lavorando alla formazione della lista elettorale del mio paese ( ROTELLO ) e ti assicuro che se come spero otterremo il consenso del popolo le idee che il sottoscritto ha le metterà in atto, e saranno a favore dell’occupazione in modo mirato, democratico, trasparente, senza favoritismi e garante delle priorità della popolazione.

  2. Ciao Giuseppe!
    Il risparmio di risorse economiche da parte della Regione può liberare il campo ad iniziative migliori o a riduzione della tassazione. Inoltre ridurre i vertici vuol dire che ci saranno più persone intente a controllare che tutto sia fatto per bene e un clientelismo più ridotto.
    Per quanto riguarda i finanziamenti europei, come sappiamo, questi sono destinati principalmente alle Regioni e ai progetti di investimento, mentre il Comune si occupa principalmente di amministrare le poche risorse di cui dispone. In sostanza l’UE destina al Molise delle risorse per, ad esempio, innovazione, e la Regione, che è l’istituzione deputata, provvede a stilare il bando per avere accesso.
    Per quanto invece riguarda i fondi regionali destinati ai Comuni, è la che si deve intervenire ripristinando trasparenza e legalità! In bocca al lupo per la lista!
    Forza! In alto i cuori!

  3. Buonasera Federico purtroppo non conosco nessun Santo che mi potrebbe far accedere a questi fondi .Il 5 Feb 2014 sulla Gazzetta del Molise ho letto che a Salcito sono stati stanziati dalla Regione Molise 6 milioni per una struttura che dovrà aprire a poco. Io pur avendo una struttura per Anziani non ho mai avuto la possibilità di poter accedere a qualsiasi tipo di agevolazioni o finanziamenti .Mi auguro che veramente arrivi questa attesissima giustizia .
    Grazie x quello che fate e che farete .