“Giovani a lavoro” eroga incentivi per la creazione di nuova impresa, al fine di promuovere l’occupazione giovanile e, in particolare, di quella femminile, favorendo nuove occasioni di lavoro che siano in grado di valorizzare le suddette risorse umane.

Possono beneficiare degli incentivi per la creazione di una nuova impresa le persone fisiche che, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, risultino:

  • essere residenti in Molise;
  • avere età compresa tra i 18 e i 35 anni (non aver compiuto il 36 anno d’età);
  • essere disoccupati.
 La nuova impresa dovrà avere la sede operativa nella regione Molise, essere localizzata nelle aree di cui all’Allegato F dell’avviso ed essere costituita in una delle seguenti forme giuridiche:
  • impresa individuale;
  • società di persone;
  • società a responsabilità limitata (srl);
  • società cooperative di lavoro per la produzione di beni e servizi;
  • esercizio di professioni intellettuali, anche in forma associata, per le quali è prevista l’iscrizione in appositi albi professionali o elenchi, a condizione che il beneficiario abbia già conseguito l’abilitazione alla professione;
  • l’attività imprenditoriale in forma di franchising in qualità di franchisee.
 Non possono accedere ai contributi coloro che al momento della presentazione della domanda sono:
  • titolari di partita IVA;
  • imprenditori, familiari (nel caso in cui si è già componente di imprese familiari) e coadiutori di imprenditori;
  • amministratori di società di capitali o di società di persone.

Coloro che intendono presentare domanda di incentivi, in forma associata, dovranno proporre un unico progetto ed essere ciascuno in possesso dei suddetti requisiti.
E’ consentita  la presentazione di una sola istanza e per una sola area territoriale, dove sarà ubicata la sede operativa della costituenda impresa. Le aree territoriali sono riportate nell’Allegato F.
Coloro che intendono presentare domanda, in forma singola o associata, non possono candidarsi agli Avvisi pubblici delle altre 2 Azioni del Pacchetto Giovani – Bonus per l’occupazione – Giovani in impresa (Tirocini per i processi di internazionalizzazione e Dai credito i giovani).

La concessione del contributo è così determinata:

  • fino ad un massimo di Euro 30 mila, nel caso di singolo richiedente;
  • fino ad un massimo di Euro 60 mila, nel caso di 2 richiedenti;
  • fino ad un massimo di Euro 90 mila, nel caso di 3 richiedenti;
  • fino ad un massimo di Euro 120 mila, nel caso di 4 richiedenti;
  • fino ad un massimo di Euro 150 mila, nel caso di 5 o più richiedenti;

L’ammontare massimo del contributo, indipendentemente dal numero dei soci, non potrà essere superiore alle riserve finanziarie assegnate al PIT-PISU-PAI di appartenenza.

Le risorse stanziate per l’Avviso ammontano a 3.000.000,00 di euro a valere sulle risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2000-2006 ed inserite nel II Atto integrativo all’Accordo Quadro in materia di Politiche del Lavoro.
Gli aiuti verranno concessi secondo la regola del regime “de minimis”.

Le voci di spesa ammissibili sono quelle riconducibili alle seguenti categorie:

  • spese di ristrutturazione, ampliamento, adeguamento o miglioramento, dei locali adibiti all’attività prevista dal progetto d’impresa;
  • spese per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature ad esclusione degli autoveicoli;
  • spese per l’acquisto di mobili, arredi, macchine d’ufficio e hardware;
  • spese per l’acquisto di brevetti e licenze d’uso e software specifici;
  • spese per la definizione del progetto d’impresa, consulenza fiscale, legale contabile e amministrativa connessa alla creazione d’impresa;
  • spese di costituzione dell’impresa, accensione della garanzia fideiussoria, altre spese di start-up.

Le spese saranno riconosciute solo se sostenute nell’arco dei 12 mesi successivi alla data di inizio dell’attività (si intende la data di inizio del programma d’investimenti che dovrà essere comunicata secondo le modalità riportate nell’art. 10 dell’avviso) salvo le spese necessarie per la costituzione dell’impresa.

Ai fini dell’ammissibilità della spesa, i pagamenti in contanti non sono consentiti.

Per richiedere il contributo per la creazione di una nuova impresa occorre presentare un dossier di candidatura, composto da:

  • domanda di finanziamento conforme allo schema di cui all’Allegato “A” del presente Avviso;
  • dichiarazione sostitutiva, conforme allo schema di cui all’Allegato “B” del presente Avviso accompagnata da copia fotostatica del documento di riconoscimento in corso di validità, del soggetto o dei soggetti che presentano domanda di finanziamento;
  • progetto di impresa, corredato dal piano economico – finanziario, conforme all’Allegato “C”, debitamente firmato;
  • curriculum vitae del richiedente o di ciascun richiedente, secondo il formato europeo.

Il dossier di candidatura dovrà pervenire entro il 06 ottobre 2014, 60° giorno successivo alla pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Molise esclusivamente a mezzo raccomandata postale con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: Regione
Molise Direzione Generale della Giunta – Area Terza –  Servizio Assistenza Socio-sanitaria e Politiche Sociali – protocollo unico – Via Genova, – 86100 Campobasso.
Farà fede il timbro postale di spedizione.

Giovani a lavoro” è un avviso della Regione Molise alla IV annualità, approvato con la Delibera di Giunta regionale del 28 luglio 2014, n. 357,  pubblicato sull’Edizione Straordinaria del BURM n. 27 del 6 agosto 2014.

La documentazione è in fondo a questa pagina.