MoVimento 5 Stelle Molise

Trasporti, altri tagli alle corse autobus mentre la Regione è in vacanza

0

Da giorni la Atm Molise ha deciso di sospendere la corsa delle ore 9.30 tra Campobasso e Roma. In pratica ha soppresso uno dei pochi, principali collegamenti tra il Molise e la Capitale.
Tutto questo accade nel silenzio tombale della Regione che non ha detto una sola parola, né risulta abbia fatto nulla per tutelare centinaia di molisani che in tanti casi grazie a quei collegamenti vanno a lavorare.

di Angelo Primiani

La corsa Atm delle ore 9:30 in direzione Roma è una ‘corsa privata’, è soggetta a rischio d’impresa quindi è la stessa azienda a deciderne le sorti.
Tuttavia solo un anno fa l’allora assessore regionale ai Trasporti, Vincenzo Niro, si stracciava le vesti contro l’annunciato trasloco del terminal bus di Roma dalla stazione Tiburtina alla stazione Anagnina e lo faceva contestando la sindaca, Virginia Raggi, e il Movimento 5 Stelle.
Il trasferimento poi non c’è stato, come ampiamente previsto, tuttavia ora l’ex assessore Niro sembra aver perso la verve di tempo, ma anche l’assessore attuale, Quintino Pallante, ha scelto il silenzio assoluto.

Eppure intanto, in Molise, aziende sovvenzionate con soldi pubblici continuano a tagliare corse, quindi servizi ai cittadini; eppure, da mesi, alla sospensione dei viaggi in treno non è corrisposto un adeguato servizio di bus sostitutivi; eppure, da anni, i prezzi dei biglietti continuano a salire; eppure, nel 2021, in Molise è sempre più difficile acquistare online un biglietto viaggio.

Tutto ciò accade anche in estate mentre, per quanto il virus circoli ancora, tanti molisani si spostano e si sposteranno per lavorare o per andare in vacanza.

Ad ogni non è certo la prima volta che la Giunta regionale dimostri inadeguatezza in tema trasporti.

Insomma, delle due l’una: o i vertici regionali non sono al corrente di quanto grave sia la situazione dell’intero comparto in Molise e sarebbe già grave perché chi amministra ha il dovere di conoscere la realtà che vivono i cittadini amministrati; oppure ne sono al corrente, ma alzano la voce a singhiozzo.
Questo comportamento potrebbe indurre qualcuno a pensare che chi siede in Giunta regionale parla solo per opportunità politica e non per tutelare gli interessi dei cittadini. I molisani attendono smentite.

Condividi

Leave A Reply